Nidia Robba - poetessa e scrittrice di Trieste



Il Salvatore


Noi, di Lui, abbiam
sete che, col sangue versato,
aprì, a noi, quelle mete
precluse dal peccato.

Il Divin Sacrificio
del Suo Corpo straziato
è stato il beneficio
che l'anime ha salvato.

Il Suo Corpo nel pane,
il Suo Sangue nel vino:
il Miracol rimane
e Gesù ci è vicino.

A sostegno del vinto,
Egli è sempre più forte.
Dalla vittoria cinto,
sconfigge anche la morte.

Dalle spine, dai chiodi,
dalla croce discende:
i nostri mali ed odi,
col Suo Amor, trascende.

Nel Vangelo troviamo
i Suoi insegnamenti.
Verità vi leggiamo
che non han precedenti:

povertà, fratellanza,
giustizia, amore, pace.
Gesù crea l'alleanza,
se l'egoismo tace.

Per lavare i peccati,
del perdono dispone
e, a base degli stati,
la Sua Legge propone.


Poesia di Nidia Robba, dalla raccolta di liriche Raggi d'amore (La Mongolfiera Libri, Trieste 2003)

6 gennaio 2001



  • Romanzi e Raccolte di Poesie di Nidia Robba
  • Notizie su iniziative e presentazione libri


  • Home page